iMac G3 Hamradio Server – Sistema Operativo

Dopo la preparazione della parte hardware, che potete leggere nell’articolo “iMac G3 Hamradio Server – Hardware“, continuiamo con l’installazione del sistema operativo. Dopo varie prove il sistema migliore per questo modello risulta essere Mac OSX 10.4: con alcune piccole modifiche e rinunciando ad alcune funzione secondarie, risulta addirittura più veloce rispetto alla versione 10.3.

L’installazione di OSX è alla portata di tutti e non comporta alcuna difficoltà o conoscenza specifica. Durante l’installazione è consigliabile formattare il disco usando “Utility Disco” e scegliendo come formato “Mac OS esteso”. Come opzione predefinita trovate il formato “Journaled”, più sicuro ma più lento: ogni piccola modifica viene salvata su un file di log ed in seguito registrata. Inoltre, se state utilizzando una Compact Flash come disco principale, ne ridurrete di molto la vita.

Durante l’installazione scegliete l’opzione “Personalizzata”. Deselazionate i “Driver per stampanti”: occupano tantissimo spazio; se in seguito vorrete collegare una stampante sarà sufficiente scaricare il singolo driver dal sito del produttore. 😉 Per le lingue è sufficiente installare “Italiano” ed “Inglese”. Installate inoltre “X11” e gli “Strumenti per Sviluppatori”: saranno molto utili in più di una occasione.

La prima cosa da disabilitare, una volta che il sistema è partito, è “Spotlight”: funzione molto comoda che indicizza tutto il disco ma, decisamente troppo onerosa in termini di risorse per questo tipo di computer. Aprite l’applicazione “Terminale”, la trovate in “Applicazioni/Utility” e digitate la seguente riga

sudo nano /etc/hostconfig

premete invio, inserite la password e premete di nuovo invio. Muovendovi con le frecce individuate la riga che contiene “SPOTLIGHT=-YES-” e cambiatela con “SPOTLIGHT=-NO-“. Premete in sequenza CRTL+O ed  invio per salvare il file e CTRL+X  per chiudere l’editor di testo. Ora non resta che disabilitare l’indice, digitate:

sudo mdutil -i off /

premete invio, inserite la password e premete di nuovo invio. Volendo è anche possibile cancellare l’indice che è già stato eventualmente creato usando il comando:

sudo mdutil -E /

premete invio, inserite la password e premete di nuovo invio. Riavviate. Se tutto è andato a buon fine cliccando sull’icona Spotlight, che rimarrà comunque visibile, ed effettuando una ricerca qualsiasi non dovrebbero comparire risultati.

È giunto il momento di aggiornare il sistema cliccando sul menu Mela e “Aggiornamento Software”; nel frattempo scaricate ed installate Onyx 1.8.6 di Titanium’s Software. Attendete il completamento degli aggiornamenti e riavviate. Controllate che non ci siano altri aggiornamenti ripetendo la stessa procedura di prima e, nel caso, installateli e riavviate.

Avviate Onyx 1.8.6 e, una volta completati i controlli automatici, cliccate su “Parametri”. Cliccate sulla etichetta “Generali” e selezionate alla voce “Velocità di visualizzazione panneli e finestre”, “Molto Veloce”. Cliccate su “Finder”  e deselezionate tutti gli effetti. Cliccate su “Dock” e selezionate in “Contrazione”, “Effetto Scala” e “Abilita”. Con queste impostazioni avrete un sistema decisamente più veloce e reattivo senza perdere funzioni utili.

Se volete risparmiare e velocizzare ancora un po’ il sistema cliccate su “Dashboard e Exposè” e deselezionate tutto: in questo caso perderete la possibilità di usare queste funzioni. Fate una prova e vedete come reagisce il vostro sistema, nel caso potrete riabilitarle in seguito selezionandole di nuovo: personalmente le ho disabilitate. 😉

Non resta che chiudere Onyx e riavviare. Qui sotto trovate un video del sistema che ho usato per scrivere questi due articoli. Nel prossimo puntata procederemo all’installazione delle applicazioni più utili in ambito Hamradio.

73 a tutti!

Questo articolo è stato pubblicato in Hamradio, Mac OSX, Video e ha le etichette , , , , . Aggiungi ai preferiti: link permanente. Scrivi un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

5 Commenti